L’Arca Teen Challenge ONLUS è una associazione che ha cominciato ad operare nel 1979 nel settore del recupero di persone tossicodipendenti e che da allora ha ampliato il suo intervento ad altri settori ad esso collegati. È parte di Europe Teen Challenge e di Global Teen Challenge, organismi di collegamento delle iniziative Teen Challenge in Europa e nel mondo.

La nostra Mission

Prevenire, formare e curare per affrontare difficoltà emotive, relazionali e/o spirituali che dominano le vite, iniziando un processo di cambiamento che porti ad applicare i principi cristiano-biblici nei rapporti con se stessi, la famiglia, la chiesa locale, la professione e la società.

Principi – L’Associazione opera ispirandosi agli insegnamenti della Bibbia, con un approccio olistico, considerando le dimensioni sociale, fisica, mentale e spirituale dell’individuo. Si inserisce nel filone evangelico del cristianesimo come scaturito dalla Riforma di Lutero in poi.

Breve storia

L’Arca Teen Challenge cominciò la sua attività nel 1979 con l’apertura di una comunità di recupero residenziale per persone tossicodipendenti nel comune di Melazzo (AL), vicino ad Acqui Terme. A questa prima comunità maschile, chiamata centro Kades, si aggiunse nel 1981 il Centro Sichem, femminile, a Calamandrana (AT) e il Centro Ebron, a Gibellina (TP), maschile, nel 1982.
Inizialmente le attività si concentrarono sul recupero di persone tossicodipendenti, ma gradualmente si ampliarono con la prevenzione delle dipendenze, con interventi in scuole e altri gruppi giovanili, con la formazione tramite corsi specifici su argomenti inerenti le attività svolte, e nella collaborazione con chiese evangeliche locali in iniziative evangelistiche.
Dopo circa vent’anni, pur continuando con attività di prevenzione delle dipendenze, quelle di recupero residenziale dalla tossicodipendenza lasciarono il posto ad attività di aiuto non residenziale e alla formazione. Questo ha portato alla creazione di due punti di counselling dove persone con problemi di dipendenza (alcol, gioco, pornografia, internet, ecc.), difficoltà relazionali e altro possono ricevere un sostegno ed un aiuto non residenziale o essere indirizzate ad altre iniziative che meglio possano venire incontro alle loro necessità di cambiamento.